fbpx

IL MORSO CHE SPEZZA

I Ching: figure della Tradizione per sopravvivere alla modernità

15,00

Autore: Alessandro Zanconato
Collana: Bastian Contrari
Pagine: 166 pagine
Anno: 2018
Temi: ching, cina, tradizione, Evola, Guenon, spiritualità, esoterismo, Confucio, taoismo, Tao, oriente, esagrammi, trigrammi

Descrizione

L’I Ching, il grande Libro dei mutamenti, è un testo sacro usato a scopo divinatorio fin dagli albori della civiltà cinese. Le sue figure, che richiamano la ciclica e complementare armonia dei contrari, racchiudono quelle virtù metafisiche che ritroviamo anche in Confucio e Lao Tse. L’autore ne offre una versione inedita, affrontando gli esagrammi dell’oracolo dal punto di vista ermeneutico della Tradizione, secondo gli insegnamenti di Julius Evola e René Guénon.

Quest’opera – nemica della mercificazione new age – vuole essere un piccolo manuale della dissidenza spirituale per tutti quei Ribelli che hanno scelto di opporsi al vuoto pneumatico della modernità materialista, liquida e globale. La forza della conoscenza trascendente, con i suoi valori eterni e le sue radici profonde, diventa fonte di una rinnovata armonia tesa alla verticalità e alla scoperta di sé: è l’eco di una saggezza millenaria che giunge ad irrigare questo deserto morale con la forza impetuosa di un fiume in piena. Essa ci rammenta le più nobili prospettive di un Ordine interiore che non si limita alla calma e alla flessibilità, ma percorre il sentiero del combattimento e dell’azione. Perché, quando impera la canaglia, l’Uomo libero non attende tempi migliori: morde la vita e spezza le proprie catene.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.400 kg

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.