RADIOGRAFIA DEL FEMMINISMO

Storia, idee e protagoniste della sovversione progressista

16,00

Autore: Vania Russo
Collana: Bastian contrari
Pagine: 252
Anno: 2021

COD: 978-88-85574-95-3 Categorie: , Tag: , , , , , ,

Descrizione

Cos’è il femminismo? Chi sono le sue protagoniste e quali sono le loro idee? Si tratta di movimento egualitario, di un atteggiamento, di una rivendicazione di popolo o di una rivoluzione social? C’è un solo femminismo, oppure il movimento ha diversi volti più o meno conosciuti e rivelati?

L’intenzione di questo saggio è quella di inoltrarsi nel multiforme e poco divulgato mondo del femminismo, il quale – apparentemente generato da una spontanea lotta per i diritti e l’uguaglianza dei sessi – ha assunto col tempo connotati ben diversi, intrecciandosi con il socialismo, l’esoterismo, la psicoanalisi e l’antropologia, nel tentativo di costruire delle basi storiche, spirituali e scientifiche per giustificare la demolizione della tradizione patriarcale e maschilista, imponendo nuovi modelli sociali ginecocratici.

Laddove le donne cercavano uguaglianza, hanno invece costruito il dogma della superiorità del sacro femminino e demolito la coppia maschio-femmina, alla ricerca di una sessualità slegata da ruoli ritenuti schiaccianti. Non più madri, non più figlie, non più mogli: questo è il destino della donna femminista nel pieno della “società aperta” immaginata dal progressismo globale. Una sovversione liquida e sradicante, dove l’uomo perde i propri connotati e la donna diventa l’unica detentrice di tutte le arbitrarietà richieste dalla nuova antropologia della dissoluzione.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.350 kg

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.