RADIOGRAFIA DEL FEMMINISMO

Storia, idee e protagoniste della sovversione progressista

16,00

Autore: Vania Russo
Collana: Bastian contrari
Pagine: 252
Anno: 2021

descrizione del libro.

Cos’è il femminismo? Chi sono le sue protagoniste e quali sono le loro idee? Si tratta di movimento egualitario, di un atteggiamento, di una rivendicazione di popolo o di una rivoluzione social? C’è un solo femminismo, oppure il movimento ha diversi volti più o meno conosciuti e rivelati?

L’intenzione di questo saggio è quella di inoltrarsi nel multiforme e poco divulgato mondo del femminismo, il quale – apparentemente generato da una spontanea lotta per i diritti e l’uguaglianza dei sessi – ha assunto col tempo connotati ben diversi, intrecciandosi con il socialismo, l’esoterismo, la psicoanalisi e l’antropologia, nel tentativo di costruire delle basi storiche, spirituali e scientifiche per giustificare la demolizione della tradizione patriarcale e maschilista, imponendo nuovi modelli sociali ginecocratici.

Laddove le donne cercavano uguaglianza, hanno invece costruito il dogma della superiorità del sacro femminino e demolito la coppia maschio-femmina, alla ricerca di una sessualità slegata da ruoli ritenuti schiaccianti. Non più madri, non più figlie, non più mogli: questo è il destino della donna femminista nel pieno della “società aperta” immaginata dal progressismo globale. Una sovversione liquida e sradicante, dove l’uomo perde i propri connotati e la donna diventa l’unica detentrice di tutte le arbitrarietà richieste dalla nuova antropologia della dissoluzione.

1
    1
    Il tuo carrello
    copertina-white-guilt
    WHITE GUILT
    1 X 12,00 = 12,00