WALTER FLEX E IL SUO TEMPO

Una generazione in armi

15,00

Autori:
Nicola Cospito

Collana:
Bastian Contrari

Pagine:
122

Anno:
2021

descrizione del libro.

Il primo decennio del Novecento, senza dubbio, è una stagione turbolenta ed incendiaria: dalle lotte operaie alle agitazioni nazionali, dall’impeto futurista ai vasti mutamenti sociali, dalle “tempeste d’acciaio” della Grande Guerra all’avvento delle masse, passando per le avventure coloniali, le innovazioni tecnologiche e i fermenti culturali. Una nuova epoca si impone, tra l’impeto di un radicale eroismo anti-borghese e l’energia vitale di un nichilismo attivo che tutto vuole rivoluzionare. 

Nella Germania di quel tempo – attraversata dalle profonde tensioni ideali e dall’ardente spirito dei Wandervögel – si erge la figura di Walter Flex, scrittore e poeta tedesco destinato a cadere in battaglia nel 1917. Simbolo di un’intera generazione, Flex incarna la fierezza della gioventù e il misticismo religioso; la rivolta contro il mondo moderno e la riscoperta del retaggio identitario; la condanna del liberalismo, del marxismo e dell’Illuminismo; la centralità del modello comunitario e la necessità di compattare la “coscienza di popolo”; la potenza rigenerante di un patriottismo alieno allo sciovinismo; la sensibilità del romantico e la tempra del soldato. 

Queste pagine – decicate al “Viandante fra i due mondi” – rappresentano un viaggio inedito e puntuale nelle pieghe della storia, attingendo a fonti inesplorate e trasmettendo l’esempio imperituro di una generazione in armi. 

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al catalogo