fbpx

I WANDERVÖGEL

La gioventù tedesca da Guglielmo II al nazionalsocialsimo

15,00

Autore: Nicola Cospito
Collana: Sempreverdi
Pagine: 214
Anno: 2020

Descrizione

Nei primi anni del Novecento fece la sua comparsa – in Germania – la Jugendbewegung, capace di innervarsi da Guglielmo II al nazional-socialismo, passando per la Grande Guerra e l’esperienza dei Freikorps: una vera rivoluzione della gioventù, che contribuì a mutare il corso della storia.

Quello dei Wandervögel – al quale Nicola Cospito dedica il solo studio presente in lingua italiana – fu un fenomeno che seppe inquadrare con largo anticipo i mutamenti di un’epoca incendiaria, contrapponendovi una weltanschauung coerente ed organica: dalla critica dell’urbanizzazione alla rivolta contro l’automatismo della modernità meccanica, materialista e spersonalizzante; dal recupero delle suggestioni nazionaliste del Romanticismo alla trasmissione delle arcaiche ed ancestrali ritualità germaniche, inserite in un più vasto ordinamento spirituale e biopolitico; dalla simbiosi con il concetto rurale e contadino del Volk alla difesa della Terra dei Padri, in simbiosi con l’orizzonte comunitario, con la cultura popolare degli antenati e con il retaggio del sangue e del suolo; dalla concezione della natura quale organismo vivente alla critica frontale della società piccolo-borghese, fondata sui feticci liberal-democratici del progresso, del successo e del denaro, secondo l’effimera “cultura degli adulti”.

Nelle silenzio delle vette e nella sacralità dei boschi; tra le note di un canto e nel calore di un fuoco; nel sangue e nell’acciaio; nel pensiero e nell’azione: il risveglio della gioventù tedesca – compiuto nel solco di una identità e di una Tradizione – seppe forgiare una nuova metafisica dell’esistenza.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.250 kg

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.